Il 09 Dicembre saremo con voi sotto le stelle; torniamo pienamente operativi il 12 Dicembre !
Cerchi qualcosa dal sito DE? Possiamo procurarti ogni cosa !!!
Filtro Astronomik H-alpha CCD 12nm T2 Ingrandisci

Filtro Astronomik H-alpha CCD 12nm T2

Astronomik

Filtro H-alpha da 12nm per CCD montato in cella connessione con filetto T2 su entrambi i lati

Maggiori dettagli

ASHA12nmT2

Disponibilità: in pronta consegna

o·o·o

199,00 € 199 EUR

» Aggiungi alla mia lista dei desideri

Codice articolo: ASHA12nmT2

  • Filtro H-alpha da 12nm per CCD montato in cella connessione con filetto T2 su entrambi i lati

Il filtro H-alfa CCD 12nm è progettato per lasciare passare solo la precisa riga dell'H-alfa, una delle frequenze più importanti emesse da oggetti deboli come le nebulose. Grazie alla banda molto stretta questo filtro genera un elevato contrasto con la completa rimozione dell'inquinamento luminoso rendendo la fotografia a lunga posa possibile anche da luoghi urbani. Il filtro H-alfa CCD 12nm è adatto all'uso con camere CCD monocromatiche in quanto quelle a colori non presentano la necessaria sensibilità per funzionare bene con il filtro. Disponibile sia nel diametro 31.8mm che 2 pollici, ottimale per la ripresa con sensori CCD e fotocamere reflex digitali modificate (con filtro sostituito). Consente la ripresa di immagini CCD ad alto contrasto di nebulose anche sotto cieli fortemente inquinati dalle luci.

Molti oggetti deboli, come le nebulose, emettono luce a particolari lunghezze d'onda: quella principale è l'H-alfa che corrisponde a 656nm. Utilizzando un filtro H-alfa CCD è possibile "selezionare" solo questa lunghezza d'onda eliminando tutte le altre frequenze. Il filtro blocca le linee di emissione delle lampade a bassa ed alta pressione (mercurio e Sodio) e le linee della luminescenza notturna. Questo tipo di filtro aumenta il contrasto tra gli oggetti che brillano nella linea di emissione H-alpha e il profondo cielo.

 Filtro H-alpha da 12nm per CCD montato in cella connessione con filetto T2 su entrambi i lati

  • Caratteristiche:

Osservazioni visuali con cielo di campagna: Inadatto
Osservazioni visuali con cielo di città: Inadatto
Pellicole convenzionali: neutro, tempi di esposizione ragionevoli, ma molto lunghi
Astrofotografia CCD: ottimo, si ottiene un elevato contrasto con nebulose ad emissione H II
Astrofotografia DSLR (originale): Buono, tuttavia ridotta sensibilità in H-alpha rispetto all'utilizzo con fotocamere modificate
Astrofotografia DSLR (con modifiche astronomiche): ottimo, si ottiene un elevato contrasto con nebulose ad emissione H II
Astrofotografia DSLR (modificata con vetro chiaro MC): ottimo, si ottiene un elevato contrasto con nebulose ad emissione H II
Webcam / Video (per i pianeti): Inadatto
Webcam / Video (Deep Sky): ottimo, si ottiene un elevato contrasto con oggetti chiari

  • Dati tecnici:
  • Trasmissività superiore al 97% nella linea H-alfa (656 nm)
  • Banda stretta 12nm
  • Vetro lucidato otticamente per avere il massimo della nitidezza
  • Spessore del filtro di 1 mm
  • Parafocale con tutti gli altri filtri Astronomik
  • Completamente resistente contro l'umidità, graffi e effetti dell' invecchiamento
  • Cella in alluminio
  • La diffrazione è limitata; il filtro non ridurrà le prestazioni ottiche del telescopio!
    Garanzia del produttore di 10 anni
  • Nota: A differenza dei filtri puramente visuali, i filtri fotografici CCD sono dotati di blocco IR integrato, che impedisce i problemi ottici causati dai raggi infrarossi.
  • Materiale consegnato:
    filtro H-Alpha con filetto T2 su entrambi i lati

 

 Filtro H-alpha da 12nm per CCD montato in cella connessione con filetto T2 su entrambi i lati

La curva di trasmissione:
Sull'asse orizzontale è indicata la lunghezza d'onda in Nanometri. 400 nm = blu scuro; 520 nm = verde; 600 nm = rosso
Sull'asse verticale è indicata la trasmissività in percentuale (%)

La curva grigia indica la sensibilità dell'occhio umano adattato all'oscurità (Filtro visuale) e la curva di sensibilità relativa di un classico sensore CCD (filtro fotografico)
Le linee arancioni mostrano le più importanti linee di emissione in un cielo schiarito dalle luci artificiali. Ad esempio: Linea del sodio (NA) e mercurio (HG)
Le linee verdi mostrano le più importanti linee di emissione delle nebulose gassose. Ad esempio: Linea dell'ossigeno (OIII) e idrogeno (H-alpha e H-beta)

Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Check out

Contattaci

Categorie

Produttori

Findomestic

PayPal

Questo sito utilizza i cookies per garantirti una navigazione ottimale. I cookies sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, consulta la nostra Cookies policy
OK